Si allarga il fronte in difesa dei mercati rionali

I mercati della Capitale sono messi abbastanza male. Molte strutture fatiscenti, troppi banchi vuoti. Eppure un recente sondaggio ha inaspettatamente rivelato  che i romani amano i loro mercati, anzi, che li preferiscono ai supermercati e ai centri commerciali. Perché i mercati sono ancora e sempre una piazza pubblica, un luogo legato alla nostra tradizione  e alla nostra identità. E per rilanciarli non si possono trattare  come cubature immobiliari  da moltiplicare per fare cassa. Un paio di anni  fa il Comune, sempre a corto di risorse,  pubblica un avviso per sollecitare proposte  da parte di  imprenditori privati  per le ristrutturazioni  di una trentina di  mercati attraverso lo strumento del “progetto di finanza”.

Continua a leggere

Annunci