TORNA LA DELIBERA DELLO SCAMBIO IMMOBILIARE DEI MERCATI

LA CONTROVERSA DELIBERA 129 PER LO SCAMBIO IMMOBILIARE DEI MERCATI RIONALI  SI AFFACCIA NELL’AULA  CAPITOLINA, MA NON VIENE MESSA AI VOTI

1337697743_invito_mercato_metronio_

Roma, 21 marzo 2013. Nel tardo pomeriggio di ieri,  in un’Aula dove scarseggiavano anche i consiglieri della maggioranza, il capogruppo PDL Gramazio ha proposto di portare in votazione la Delibera 129, motivando  la richiesta  con la presenza dell’Assessore al Patrimonio Lucia Funari. La proposta, inserita  all’ordine dei  lavori  da un anno esatto, prevede uno scambio immobiliare tra  il Comune e la CAM srl, in base al quale  la ditta dovrebbe fornire   un imprecisato numeri di alloggi per housing sociale e il Comune dovrebbe cedere tre mercati rionali con annesse autorimesse da centinaia di posti auto  in quartieri prestigiosi della città:  il Mercato Trieste nel quartiere omonimo, il Mercato Pinciano ai Parioli e il mercato Metronio a San Giovanni. Con la  prospettiva di una  demolizione e ricostruzione dei mercati con varie cubature edilizie  in più, sotto (parcheggi)  e sopra (appartamenti e uffici), e la restituzione dell’area mercatale al Comune, insieme a una quota di posti auto.

La Delibera aveva suscitato la forte opposizione degli operatori, dei cittadini, dei comitati di quartiere e anche  di esponenti del mondo culturale (il mercato Metronio è un capolavoro architettonico del Morandi), ma anche  di molti consiglieri di maggioranza e opposizione. Per questo motivo molti pronosticavano che la Delibera avrebbe subito  modifiche sostanziali, prefigurando  la cessione alla CAM delle sole autorimesse, o che sarebbe stata addirittura archiviata. Invece nella seduta  21 marzo  Gramazio ha proposto di metterla al voto, facendola balzare dalla undicesima alla prima posizione, ma a quel punto si è scatenata una tale protesta trasversale  che al  Presidente Pomarici non è rimasto che chiudere la seduta.

E’ però  prevedibile che la Delibera venga inserita a breve nei lavori dell’Assemblea,  anche se la sua approvazione, viste le reazioni, non è affatto scontata. Anche perché a oggi non è ancora stato risposto  né alla Commissione Patrimonio, né ad alcuni  Consiglieri che hanno sollecitato un parere dell’Avvocatura Comunale, né ai Comitati cittadini e agli operatori, se la procedura adottata, che prevede l’affidamento alla CAM srl senza gare di evidenza pubblica, risponda a quanto prescritto dalle normative europee. Quello che è certo è che,  una volta approvata la Delibera 129, la CAM acquisirà  sicuramente dei diritti da rivendicare (e risarcimenti da richiedere al Comune se l’operazione non andrà a buon fine).

Annunci

One thought on “TORNA LA DELIBERA DELLO SCAMBIO IMMOBILIARE DEI MERCATI

  1. Sono d’accordo. Occorre acquisire tutti i pareri richiesti per verificare se, nella fattispecie, il Comune doveva effettuare una gara di evidenza pubblica. I beni del Comune sono nostri beni: non lasciamoceli scippare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...