La Delibera dei Mercati oggetto di indagine della magistratura

Da  anni chiediamo invano che le procedure  per l’assegnazione degli interventi del Piano Urbano Parcheggi (compresi  quelli di ampliamento delle autorimesse di alcuni mercati rionali) vengano riportate all’interno di un sistema di regole guidate dall’interesse pubblico.   E che venga fatta chiarezza sulla situazione giuridica, specialmente  dopo la fine dei poteri speciali del Sindaco per l'”emergenza traffico”. Oggi apprendiamo dai giornali che si è mossa la magistratura…

art repubblica pup mercati 3 ottobre 2014

Oggi Repubblica, Il Messaggero e il Corriere della Sera annunciano che sono in corso  indagini  sulla vicenda dello scambio immobiliare dei mercati. Il Messaggero: «Patto sui parcheggi» l’ex assessore Funari indagata per mazzette” Tredici indagati: imprenditori, dipendenti pubblici e politici. Le ipotesi della procura sono di corruzione, istigazione alla corruzione, truffa aggravata e abuso d’ufficio: perché un ex assessore ha barattato la gestione di mercati e parcheggi con appartamenti in periferia per fare fronte all’emergenza abitativa. Ieri i militari del nucleo Tributario della Guardia di Finanza si sono presentati nell’ufficio e nell’abitazione di Lucia Funari, ex assessore al Patrimonio della giunta Alemanno. Il sospetto del procuratore aggiunto Francesco Caporale e del pm Maria Letizia Golfieri è che dietro a quel ”patto” ci fossero mazzette. L’inchiesta, partita nel 2012, riguarda l’affidamento ad alcuni imprenditori dei mercati in via Cola di Rienzo, in via Chiana, al Salario, in via Antonelli, ai Parioli e in via Magna Grecia. Sul registro degli indagati, oltre al nome dell’ex assessore Funari, sono finiti anche quelli di Antonio Zambrini e Giuseppe Loddo, dirigenti del dipartimento Programmazione e attuazione del Campidoglio. L’ipotesi è che i pareri e le decisioni per l’affidamento delle areee in zone strategiche della città siano state in qualche modo condizionate da mazzette e regalie. Sotto accusa la Cam, srl, di Angelo Marinelli, anche lui indagato, la ”Augusta Parcheggi” e la ”Marco Polo 2010”, le società che hanno ottenuto gli appalti.…(leggi l’articolo

Il Corriere della Sera (scarica l’articolo Parcheggi 3.10.2014)

La Repubblica: Mercati e parcheggi, la Finanza in Comune Inchiesta della procura sugli appalti per la riqualificazione di alcune aree rionali durante l’amministrazione Alemanno: “Troppa fretta nell’assegnazione dei lavori”. Una decina gli indagati. C’è anche l’ex assessore Lucia Funari (leggi l’articolo) (1)

messaggero mercati 3 ottobre 2014 Da anni ci occupiamo dei  mercati rionali  di Via Chiana (Trieste), Via Antonelli (Parioli) e Via Magna Grecia (San Giovanni). Ci occupiamo degli interventi di ampliamento dei parcheggi già esistenti,  inseriti nel 2006/2007  nel Piano Urbano Parcheggi da Veltroni “sindaco  commissario straordinario per l’emergenza traffico e mobilità”, che avrebbero dovuto essere realizzati dalla CAM srl scavando un ulteriore piano sotto edifici degli anni 50,  per  ricavarne qualche decina di box in più.  E da anni ci occupiamo anche della  famosa Delibera 129/2011, quella   con cui si voleva cedere alla stessa ditta  tutti i compendi mercatali in blocco, in cambio di un numero imprecisato di alloggi per housing sociale da dare   al Comune. Con la prospettiva di radere al suolo gli  edifici e le autorimesse per ricostruirli con vari piani di parcheggi sotterranei e soprattutto vari piani di cubature residenziali, commerciali e direzionali sopra le aree mercatali, che sarebbero, solo quelle, rimaste nel patrimonio comunale. Uno scambio immobiliare di dubbio interesse pubblico e senza alcuna gara di evidenza pubblica.  E  proprio la nostra “resistenza”  e il nostro presidio in Campidoglio,  durato  4 mesi  a cavallo della fine del 2012 e l’aprile 2013, ha fermato la Delibera, ritirata a un soffio dalla votazione l’ultima notte della consiliatura Alemanno (> vai alla nostra ricostruzione della vicenda della Delibera dei Mercati).  Progetto però non fermato definitivamente, dato che gli interventi di ampliamento dei parcheggi dei mercati in questione non erano poi stati stralciati,  e proprio pochi giorni fa avevamo appreso che erano stati inseriti dalla Commissione Speciale metro C e Parcheggi nell’elenco  degli interventi da portare avanti comunque, nonostante non fossero mai state firmate le convenzioni né appurata preliminarmente la fattibilità tecnica dei progetti (2). E proprio per riprendere il discorso   era stata convocata  la  Commissione Commercio mercoledì scorso (vedi il nostro post sottostante “A volte ritornano”),  senza che – ci preme dirlo – nessuno si premurasse di informarci,  nonostante nel  marzo scorso avessimo tenuto un’audizione proprio di fronte al Presidente Corsetti, presentando  un nutrito dossier  sullo stesso  tema all’ordine del giorno di mercoledì, “Problematiche legali di PUP  e mercati” (Scarica il dossier pup e mercati 26 marzo 2014). Il Dossier  si concludeva con  una serie di domande giuridiche molto precise, le stesse  poi  presentate  anche  all’audizione presso la Commissione Metro C e parcheggi nel giugno scorso (scarica il Dossier  18 giugno 2014). E inviate formalmente al Sindaco e all’assessore Improta l’8 agosto.

Noi comunque l’altro ieri alla Commissione Commercio ci siamo  andati –  Carteinregola, Cittadinanzattiva Lazio Onlus, Associazione Artù, Comitato Salviamo il Mercato di Via Chiana, Comitato Porta Asinaria e gli operatori dei mercati – per chiedere ancora una volta che venisse fatta chiarezza sulla correttezza delle procedure che si volevano adottare. Infatti, con la decadenza del regime commissariale per la mobilità, il 31 dicembre 2012, secondo noi avrebbero dovuto essere rimessi in discussione anche i criteri di assegnazione dei parcheggi interrati privati su suolo pubblico non  ancora giunti alla fine dell’istruttoria, per riportare il  Piano Parcheggi nel perimetro delle norme europee sulla concorrenza e anche per rivedere tutti gli interventi  sulla base di criteri guidati dall’interesse pubblico.

Tutto questo lo  chiediamo da anni, prima come Comitati NOPUP poi come Carteinregola, insieme a Cittadinanzattiva Lazio, insistendo  perché qualcuno ci possa mostrare sul tema il  parere ufficiale dell’Avvocatura Comunale.

Ma finora non ci ha risposto nessuno

Mercato Metronio a San Giovanni

Mercato Metronio a San Giovanni

(1) L’articolo di Repubblica però ha qualche imprecisione: intanto non si tratta di appalti, perché  i tre ampliamenti dei parcheggi  sono stati  semplicemente inseriti  nel Piano Urbano Parcheggi  commissariale nel 2006/2007 In secondo luogo non è stato ancora “assegnato” formalmente nulla: infatti nessuna convenzione è stata ad oggi stipulata  per l’ampliamento dei parcheggi esistenti, nè tantomeno per degli interventi sui mercati.

(2) esistono perizie di parte che sostengono l’impossibilità di scavare sotto edifici realizzati con quelle  tecniche costruttive, e la stessa ditta in un opuscolo distribuito a proposito di Vai Chiana aveva messo nero su bianco che c’erano rischi di crolli

Annunci

One thought on “La Delibera dei Mercati oggetto di indagine della magistratura

  1. Pingback: MERCATI E PARCHEGGI … UNA BRUTTA STORIA … | Archiwatch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...