chef al mercato nuovo testaccio (adn Kronos)

Chef in azione al mercato romano di Testaccio con Cristina Bowerman

Chef in azione al mercato romano di Testaccio con Cristina Bowerman

A soli due mesi dall’apertura del banco di Romeo al Testaccio Market di Roma, Cristina Bowerman vuole condividere la sua esperienza con altri amici chef. Nasce così l’idea di un calendario di appuntamenti che vedrà tanti chef protagonisti in uno dei mercati rionali più frequentati della Capitale. “Il mercato è diverso dal ristorante: il contatto con le persone è diretto, affacciarsi dal banco e cucinare sono un tutt’uno ed è bello condividere quest’esperienza con chi, come me, ha ancora voglia di confrontarsi, di stare insieme, di essere in mezzo alla gente”, dice Cristina Bowerman.

Continua a leggere

Annunci

Diminuiti i clienti dei mercati rionali, un rapporto dell’associazione ambulanti (nazionale)

mercato porta palazzo torino ambmIMG_0868(da Il tempo 24 febbraio 2015) Romani in fuga dai mercati rionali

L’Associazione ambulanti: «Persi 160mila clienti quotidiani» La disaffezione provocata dai banchi abusivi che vendono merce scadente

I romani non vanno più al mercato rionale e puntano il dito contro la presenza di abusivi che assediano i banchi regolari, in rapporto di circa un abusivo per ogni quattro regolari. La fotografia scattata dall’Anva (associazione nazionale venditori ambulanti), nella consueta riunione annuale che si è tenuta ieri presso il Tempio di Adriano, fa emergere una disaffezione non indifferente della clientela abituale nei confronti dei «vecchi» e amati, almeno fino a qualche anno fa, mercati capitolini. Dal 2008 ad oggi, infatti, ben 160 mila fruitori quotidiani si sono allontanati dai mercati preferendo la grande distribuzione o altro. Se quindi gli habitué del girovagare tra i banchi di frutta e verdura, ma anche di abbigliamento, nel 2008 erano 520 mila, oggi sono diventati 360 mila, mentre il numero stimato dall’Anva di abusivi è pari a 2560 in tutti i mercati del Lazio, contro gli 8566 operatori autorizzati. Ed è proprio il rapporto tra abusivismo e dequalificazione dell’offerta a creare, secondo il presidente dell’Anva, Maurizio Innocenti, «quel circolo “vizioso”» che fa desistere dall’idea di acquistare al mercato.

Continua a leggere

Mercato Primavalle: il libero Mercato secondo noi – 27 febbraio 2016

mercato primavalle 27 febbraio

Associazione Banco e sto!

L’Associazione Banco e sto! nasce con l’obiettivo di rivitalizzare la realtà del Mercato di Primavalle I, sito in Via di Sant’Igino Papa, progettato nel 1950 e attualmente parzialmente attivo a causa della mancata assegnazione di molti banchi, da diversi anni.

Continua a leggere

Il Mercato Metronio si veste di nuovo- 26 febbraio ore 11

metronio mercato si veste di nuovo febbraio 2016(ATTENZIONE: erroneamente è stato inserito il logo di Carteinregola che non è tra gli organizzatori della manifestazione) Il giorno 26 febbraio 2016 alle ore 11 presso il Mercato Metronio, Largo Magnagrecia, si inaugura l’evento “Il mercato si veste di nuovo”. Un’iniziativa a cura della Associazione Arte altra  con il patrocinio del Municipio VII, di AGS Mercato Metronio, e con il contributo artistico di JD Institute of Fashion Technology e del JD International Design School, per dare vita ad una esposizione permanente con opere di artisti di diverse nazionalità. Un progetto di rigenerazione e arricchimento per rilanciare una preziosa testimonianza architettonica degli anni ’50, tutt’ora in piena attività. Nel corso della inaugurazione saranno proiettate diapositive di “San Giovanni come era” a cura di Antonello Ciancio e Rosa Simonelli. Un video sulla mostra realizzato da TsuyoBN.

Liguria: rinasce il mercato della foce

mercato esquilinoIMG_4948Genova: rinasce il mercato della Foce, riqualificazione promossa dagli stessi commercianti

Un investimento di oltre 420 mila euro per ristrutturare il mercato coperto della Foce in cambio del diritto di superficie. Lo annuncia l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Genova Emanuele Piazza presentando a Palazzo Tursi il piano di rilancio del mercato.

La ristrutturazione permetterà di far rifiorire una struttura presente nel quartiere dagli anni Sessanta risollevandola dal degrado in cui versa adeguandola all’accessibilità per i disabili, alla sicurezza anti alluvione e ai massimi standard di igiene. Il nuovo mercato ospiterà una superficie di vendita di 500 metri quadrati, 8 banchi di frutta e verdura, prodotti alimentari freschi, salumi, formaggi, surgelati, una macelleria, una pescheria, un panificio e pasta fresca.

Continua a leggere