Verdura non fresca?

Mercati generali aperti di giorno, no delle frutterie: addio freschezza

da Repubblica 29 gennaio 2016

I mercati generali aperti di giorno, no delle frutterie: addio freschezzall piano del Car di Guidonia prevede orari dalle 12 alle 18: in vigore da giugno. La protesta degli esercenti: “Sui banchi arriveranno ortaggi vecchi di 2 giorni”

di LUCA MONACO

Addio alla fragole appena colte, bontà da assaggiare tra i banchi carichi di primizie dell’agro romano. Il Centro agroalimentare di Roma (Car) chiude la notte e dalla prossima estate nei mercati rionali si troveranno frutta e verdura “vecchia” di due giorni. Il rischio è concreto. I commercianti e i coltivatori diretti lanciano l’allarme e annunciano la protesta imminente.

Non piace quasi a nessuno, infatti, la variazione dell’orario di apertura agli esercenti nella fascia dalle 12 alle 18: entrerà in vigore dal prossimo giugno e resterà valida per tutto l’anno. “Questa decisione costringerà i 2.500 operatori ortofrutticoli dei mercati cittadini ad acquistare, al pomeriggio, prodotti colti 24 ore prima e a rivenderli il giorno dopo. Così la qualità va a farsi benedire”, attacca il presidente di Apre Confesercenti di Roma e provincia, Alfiero Tredicine.

La Confederazione italiana agricoltori di Roma (Cia) ha già avviato una petizione per chiedere il ripristino del vecchio orario notturno, almeno in estate, quando le temperature si alzano e conservare gli ortaggi diventa un problema. Al Car però invitano alla calma: “Abbiamo sempre lavorato nell’interesse generale – spiegano – e anche questa volta troveremo insieme ai rappresentanti di categoria una soluzione che vada bene a tutti. Li riceveremo e ascolteremmo le loro istanze. Abbiamo del tempo a disposizione, giugno è lontano”.

Tredicine, che rappresenta oltre 500 operatori sparsi nei 120 mercati rionali di Roma, non si fida. “È stata una decisione totalmente calata dall’alto – sottolinea – è contenuta nella circolare 1508 del 22 dicembre scorso a firma del direttore generale, ma nessuno ci ha mai contattati per informarci della novità né per sapere se provocasse o meno dei problemi ai nostri associati”, che sono una parte di quell’esercito di fruttivendoli che tutte le notti raggiunge Guidonia per rifornirsi di ortaggi freschi da rivendere in città. “Immaginate la difficoltà dei tanti piccoli commercianti che non hanno il furgone refrigerato: come faranno a conservare la frutta? – si domanda ancora il presidente di Apre Confesercenti – E poi in ogni caso si acquista un prodotto che si deteriora prima. Il danno economico è rilevante”.

Gli oltre 100 coltivatori diretti che vendono i propri prodotti all’interno del Centro sono già sul piede di guerra. “È una follia – esclama il direttore della Cia di Roma e provincia, Massimo Biagetti – l’estate

dentro il Car, a mezzogiorno, ci sono oltre 40 gradi, la verdura si rovina. Oggi insieme ai grossisti abbiamo avviato una petizione per chiedere il ripristino del vecchio orario, dalle 2 alle 5 del mattino”.

Gli agricoltori spediranno a Regione Lazio, Comune e Camera di Commercio: “Sono gli azionisti di maggioranza e spetta a loro risolvere il problema – conclude Biagetti – Se non ci ascolteranno siamo pronti ad andare con i furgoni sotto al Campidoglio”.29 gennaio 2016

Addio alla fragole appena colte, bontà da assaggiare tra i banchi carichi di primizie dell’agro romano. Il Centro agroalimentare di Roma (Car) chiude la notte e dalla prossima estate nei mercati rionali si troveranno frutta e verdura “vecchia” di due giorni. Il rischio è concreto. I commercianti e i coltivatori diretti lanciano l’allarme e annunciano la protesta imminente.

Non piace quasi a nessuno, infatti, la variazione dell’orario di apertura agli esercenti nella fascia dalle 12 alle 18: entrerà in vigore dal prossimo giugno e resterà valida per tutto l’anno. “Questa decisione costringerà i 2.500 operatori ortofrutticoli dei mercati cittadini ad acquistare, al pomeriggio, prodotti colti 24 ore prima e a rivenderli il giorno dopo. Così la qualità va a farsi benedire”, attacca il presidente di Apre Confesercenti di Roma e provincia, Alfiero Tredicine.

La Confederazione italiana agricoltori di Roma (Cia) ha già avviato una petizione per chiedere il ripristino del vecchio orario notturno, almeno in estate, quando le temperature si alzano e conservare gli ortaggi diventa un problema. Al Car però invitano alla calma: “Abbiamo sempre lavorato nell’interesse generale – spiegano – e anche questa volta troveremo insieme ai rappresentanti di categoria una soluzione che vada bene a tutti. Li riceveremo e ascolteremmo le loro istanze. Abbiamo del tempo a disposizione, giugno è lontano”.

Tredicine, che rappresenta oltre 500 operatori sparsi nei 120 mercati rionali di Roma, non si fida. “È stata una decisione totalmente calata dall’alto – sottolinea – è contenuta nella circolare 1508 del 22 dicembre scorso a firma del direttore generale, ma nessuno ci ha mai contattati per informarci della novità né per sapere se provocasse o meno dei problemi ai nostri associati”, che sono una parte di quell’esercito di fruttivendoli che tutte le notti raggiunge Guidonia per rifornirsi di ortaggi freschi da rivendere in città. “Immaginate la difficoltà dei tanti piccoli commercianti che non hanno il furgone refrigerato: come faranno a conservare la frutta? – si domanda ancora il presidente di Apre Confesercenti – E poi in ogni caso si acquista un prodotto che si deteriora prima. Il danno economico è rilevante”.

Gli oltre 100 coltivatori diretti che vendono i propri prodotti all’interno del Centro sono già sul piede di guerra. “È una follia – esclama il direttore della Cia di Roma e provincia, Massimo Biagetti – l’estate

dentro il Car, a mezzogiorno, ci sono oltre 40 gradi, la verdura si rovina. Oggi insieme ai grossisti abbiamo avviato una petizione per chiedere il ripristino del vecchio orario, dalle 2 alle 5 del mattino”.

Gli agricoltori spediranno a Regione Lazio, Comune e Camera di Commercio: “Sono gli azionisti di maggioranza e spetta a loro risolvere il problema – conclude Biagetti – Se non ci ascolteranno siamo pronti ad andare con i furgoni sotto al Campidoglio”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: