Mercati storici a roma

I mercati storici di Roma da visitare

I mercati storici di Roma da visitare

Il fascino dei luoghi della tradizione romana dove si incrociano prodotti genuini, storia e cultura

giovedì 10 marzo 2016 12:41 (corriere della sera)

La bellezza di Roma non è fatta solo di monumenti, musei e opere d’arte, ma molteplici fattori di carattere storico, architettonico e culturale hanno reso i mercati rionali della città punti di riferimento che caratterizzano la vita della Capitale quartiere per quartiere. Nonostante la crisi questi luoghi mantengono ancora il loro fascino, pregni di storia e cultura popolare, aprendosi allo stesso modo ai cambiamenti e agli influssi esterni. Soprattutto in anni recenti, la moda dei mercatini di antiquariato e dell’usato si è diffusa e l’offerta si è notevolmente ampliata. Dal 10 marzo però il progetto “Mercati d’autore” si sta dando da fare per riqualificare e rivalutare le realtà mercatali di Roma affinché ritornino a essere cuore pulsante dei quartieri.

Il mercato romano più famoso è sicuramente quello di Porta Portese, che si tiene tutte le domeniche e a cui il cantante romano, Claudio Baglioni, dedicò anche una canzone, seguito da quello di via Sannio, aperto invece ogni mattina.

Oltre a questi ce ne sono altri veri e propri luoghi cult della romanità: il Mercato Testaccio, aperto da tempo immemore offre dal cibo all’abbigliamento fino ai libri; il Mercato Monti, dove è possibile acquistare capi originali retrò, bigiotteria, accessori e tendenze; il Mercato Nomentano, da poco riqualificato all’interno di un palazzo del 1926, che mette a disposizione soprattutto generi alimentari; Roma Farmer’s Market Garbatella, prima all’interno dell’ex Mattatoio di Testaccio, offre prodotti agroalimentari a chilometro zero provenienti dalle province del Lazio; il Mercato Trionfale dove è possibile trova quasi tutto e da poco acquistarne anche i prodotto online con consegna a domicilio; e infine il Mercato Esquilino, che prima ergeva le sue bancarelle su piazza Vittorio, e che dal 2001 si è trasferito nell’ex caserma Sani.

E’ chiaro come da questi luoghi traspaiano i mutamenti che la città stessa subisce. Gli odori e il vociare che pervadono l’aria sono l’essenza della ricchezza di sensazioni ed esperienze che nessun altro posto è capace di offrire; ma è altrettanto vero che di fianco ai banchi della porchetta o della cicoria romana oggi troviamo sempre di più quelli del kebab e dei prodotti importanti dall’oriente. D’altronde Roma è diventata una città multi etnica e anche i mercati hanno iniziato a riflettere questa realtà.

Tutti i mercati romani:

Mercato di Porta Portese
Piazza Ippolito Nievo

Mercato Testaccio
Piazza Testaccio

Mercato Monti
Via Leonina

Mercato Nomentano
Piazza Alessandria

Roma Farmer’s Market Garbatella
Via Francesco Passino

Mercato Trionfale
Via A. Doria

Mercato Esquilino
Via P. Amedeo (ex caserma Sani)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...