Mercato Trionfale

 municipio I

 Data:  maggio 2015

                                                                         A cura di Riccardo Varanini

Indirizzo: via Andrea Doria 3 – 00192

Anno di costruzione: 2009

Giorni di apertura: lunedì-sabato

Orari: lunedì-sabato 07.00-14.00; martedì-venerdì sino alle 19.00

Siti: http://www.mercatidiroma.com/mercato-trionfale/trionfale

Gestione*: Cooperativa Operatori Mercato Trionfale

 

Tot. box vendita**: 275 di cui operativi 270

Produzione propria: 45 banchi; attività diverse: parrucchiere e calzolaio

Canone mensile: da € 350,00 a € 500,00 all’impresa costruttrice

La “Nuovo mercato Andrea Doria srl” è concessionaria per 30 anni dell’area commerciale

Servizi igienici: 6 gabinetti, gratuiti.

Impianto elettrico: a norma

Impianto idrico, scarichi e fognature: funzionanti e senza problemi

Condizioni generali dell’edificio: buone, la costruzione è recente

Alcuni problemi legati ai piccioni (che riescono ad entrare) e alle infiltrazioni d’acqua piovana

 

Raccolta rifiuti: senza problemi

Parcheggio: è privato ma ha siglato una convenzione per i clienti del mercato

 

* La cooperativa è in liquidazione poiché, 2 anni fa, l’ex presidente se n’è andato, lasciando un buco di € 200 mila e portando via il fondo emergenze.

** Da I Mercati comunali a Roma, ricerca effettuata nel 2012 dall’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali del Comune di Roma, risulta un totale di 309 box

 

 

 

(Dall’indagine del CNA 2013 “Ripensando il Mercato Rionale”; scarica indagine CNA formato scaricabile)

 

“Trionfale” via Andrea Doria

 

Rappresenta, per organico e non solo, il mercato più importante della città. La nuova struttura, inaugurata nel marzo del 2009, venne realizzata attraverso la formula del project financing, con il coinvolgimento di una delle imprese di costruzione più collaudate in campo nazionale. Ci vollero quasi 10 anni per veder esaurito il complesso iter procedurale che ha visto contestati, dalla cooperativa dei rivenditori e dalle associazioni di categoria, molti degli accordi sottoscritti, tra il Dipartimento interessato dall’operazione (Lavori Pubblici) e la stessa impresa costruttrice.

Diversi “nodi” non sono stati ancora sciolti, sia per quel che sia per quel che concerne gli oneri a carico dei sub-concessionari, che per quanto riguarda la funzionalità strutturale dell’opera. Alcune rigidità incomprensibili del concessionario hanno ritardato i processi di trasformazione delle attività, troppo sbilanciate nella componente ortofrutticola. Questo ha determinato la sospensione oppure l’apertura a “singhiozzo” di alcune di esse, tant’è che ancora oggi l’osservazione sul posto fa registrare la presenza di più di qualche posteggio chiuso, tra i 264 che rappresentano il pieno organico, secondo i dati rilevabili presso gli uffici comunali. Non sono stati sufficienti una convenzione stipulata nel 2005 più altri due atti aggiuntivi, tra il cedente (Dipartimento XII del Comune di Roma) ed il privato concessionario, per arrivare a stabilire definitivamente i termini “contrattuali”, rispetto ai quali gli operatori, declassati al ruolo di sub-concessionari, nelle more della soluzione definitiva dei rapporti, stanno versando (non tutti regolarmente) un canone pari a 62 centesimi al mq. Lo stesso Assessorato alle Attività Produttive, ricevuto il testimone per dirimere la complicata questione, negli ultimi 4 anni non è riuscito a mediare definitivamente tra le parti. È pendente ancora un ricorso al T.A.R. presentato dalla cooperativa degli operatori, per la cui discussione nel merito sono però previsti tempi ancora lunghi.

Durante uno dei tavoli allestiti per risolvere l’impasse, i dirigenti della stessa cooperativa hanno anche reso noto di poter prendere in considerazione l’ipotesi di “rilevare” dal concessionario il residuale pagamento del mutuo erogato dalle banche alla società costruttrice, riappropriandosi però della possibilità di gestire i servizi di mercato, ivi compresa l’area di parcheggio sottostante. Un percorso per certi versi ardito, ma ritenuto per qualcuno l’unica chiave di volta, per arrivare ad una soluzione. Secondo un piano finanziario di massima, attraverso il pagamento di una somma pari al canone già quantificato (appunto gli 0,62 euro a metro quadro ad operatore) ed agli utili del parcheggio, gli operatori tra 15 anni circa potrebbero aver estinto il mutuo e per i successivi 10 anni non dover versare null’altro come canone ricognitivo. Va ricordato infatti che, dopo 30 anni di usufrutto da parte del concessionario, il mercato ritornerà in pieno possesso dell’Amministrazione Comunale, che potrà riallineare la posizione dei singoli operatori a quella prevista per tutti gli altri mercati giornalieri.

Nel settembre dello scorso anno, uno dei “nodi” sino a quel momento irrisolti, ovvero il pagamento da parte dei sub-concessionari della tassa sullo smaltimento dei rifiuti, si è risolto con soddisfazione delle parti, tramite un accordo raggiunto con AMA e che prevede sia dovuta solo la “voce” riferita alla quota fissa e non all’effettiva erogazione del servizio. L’accordo ha avuto valore retroattivo e comporta una tassazione pari a circa il 50% dell’ammontare in un primo tempo considerato. Dal punto di vista strettamente commerciale, da segnalare che, da circa 2 anni, attraverso un sito dedicato, una buona parte degli operatori propone in “rete” l’offerta di prodotti, che poi vengono consegnati a domicilio. Recentemente, a questo proposito, all’interno del mercato è stato allestito un punto informativo a disposizione degli utenti interessati. Invece l’opportunità di prolungare al pomeriggio (2 giorni la settimana) l’orario di vendita è stata adottata da una minoranza degli operatori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...