Un mercato non è solo un mercato – il convegno di Carteinregola

LOCANDINA MERCATI-2Un mercato non è solo un mercato: mercati Rionali: dalla difesa al rilancio di un patrimonio collettivo

 27 maggio 2015 dalle 15 alle 19.30 Mercato Metronio in Via Magna Grecia a Roma

Partecipano

Marta Leonori  Assessore Roma produttiva e Città Metropolitana Roma Capitale
Giovanni Caudo Assessore alla Trasformazione Urbana Roma Capitale

Francesca Biondo e Enrico Rumboldt dell’ Assessorato allo sviluppo economico Regione Lazio
Orlando Corsetti Presidente Commissione Commercio Roma Capitale

Continua a leggere

Annunci

Delibera dei mercati: a volte ritornano…

Manifestazione contro la delibera dei mercati rionali a San Giovanni

Manifestazione contro la delibera dei mercati rionali al Mercato Metronio di San Giovanni

Domani 1 ottobre doppia seduta della COMMISSIONE COMMERCIO in Via dei Cerchi 6: alle ore 9  con ODG “Analisi normativa relativa alla realizzazione dei PUP in aree mercatali” e alle ore 11 con ODG “Riesame progetti relativi ai mercati “Pinciano” e “Trieste”.

Carteinregola e Cittadinanzattiva Lazio Onlus scrivono all’Assessore Improta per chiedere spiegazioni sulla “resurrezione” dell’ipotesi di cessione di tre importanti mercati rionali della Capitale a una ditta “proponente” di un ampliamento dei parcheggi, ricordando ancora una volta che da  un anno sono in attesa della risposta del Comune rispetto a un  parere giuridico sulle  procedure da adottare per gli interventi nei tre mercati  e del Piano Urbano Parcheggi (P.U.P.) in generale .

Manifestazione "Difendiamo il Mercato Metronio"

Manifestazione “Difendiamo il Mercato Metronio”

“...Caserme e carceri, ospedali e manicomi, mattatoi e gasometri, ex depositi, mercati, ex fiera. La sottocultura dominante ha guardato a questi beni, che generalmente hanno perso l’originaria funzione, con un unico scopo: massimizzare il valore di scambio o, in modo del tutto equivalente, considerare la consistenza edilizia come asset patrimoniale da iscrivere a bilancio. L’amministrazione Alemanno ha praticato in modo sistematico questa sottocultura a cominciare dalla svendita dei mercati e ha portato avanti la proposta di dismissione dei depositi Atac, sottovalutando le potenzialità di questi beni connesse al
valore d’uso: dall’abitare al lavoro, dai servizi pubblici all’accoglienza, alla cultura e all’arte.
Raccoglieremo e stimoleremo tutti i contributi e le proposte per la loro riqualificazione e per restituire questi spazi a una piena utilizzazione“.

Le scuole, le biblioteche, la casa del welfare che vogliamo istituire, i mercati rionali, i
teatri di cintura e gli spazi per coworking costituiranno una rete di spazi pubblici diffusi con cui vogliamo favorire l’incontro e la socialità e affermare il diritto alla città inteso come emancipazione culturale e sociale degli abitanti”

Ignazio Marino, Roma è vita programma elettorale 2013

Iniziativa al Mercato Pinciano

Iniziativa al Mercato Pinciano

Si riapre  la vicenda della Delibera 129/2011(1), quella che aveva impegnato per  due anni operatori dei mercati,  Cittadinanzattiva Lazio, associazioni di architetti, comitati di quartiere e cittadini, contro il ventilato scambio immobiliare tra una ditta privata, che avrebbe ceduto un imprecisato numero di alloggi destinati all'”housing sociale” e il Comune, che avrebbe ceduto  tre compendi immobiliari in zone pregiate –  Parioli, Trieste e San Giovanni – con  mercati coperti, autorimesse da centinaia di posti auto e  negozi (2). Un piccolo tesoro pubblico, che sarebbe passato a un privato – e qui sta il punto –  senza nessuna  gara pubblica  – peraltro prescritta non solo dalle norme europee, ma anche  dal TAR, che aveva  confermato che  il Comune,  dopo l’uscita di scena  del precedente gestore privato dei  mercati e dei parcheggi, avrebbe dovuto procedere all’affidamento tramite bando pubblico. Invece l’allora sindaco Veltroni, neocommissario per l’emergenza traffico e mobilità, usando i poteri speciali, aveva emanato nel 2006/2007  due ordinanze commissariali in cui erano  inseriti nel P.U.P. anche i  tre compendi mercatali, come interventi di “ampliamento” dei parcheggi già esistenti. Si tratta di qualche decina di posti auto in più da ricavare scavando un ulteriore piano interrato sotto autorimesse da centinaia di posti, ma la semplice previsione ha permesso  alla ditta di farsi avanti a più riprese per ottenere in concessione, non solo i garages, ma addirittura tutti gli edifici, con la prospettiva – per  ora bloccata – di demolirli e ricostruirli , con vari piani di parcheggi sotterranei e soprattutto vari piani in più sopra le aree mercatali, destinati a diventare uffici, negozi, e soprattutto appartamenti.

Continua a leggere

DIFENDIAMO IL MERCATO METRONIO: iniziativa il 29 maggio

Mercato di Via Magna Grecia: gli operatori e i comitati cittadini chiedono aiuto agli architetti e agli urbanisti  per    difendere un pezzo della storia architettonica della città  e un patrimonio   di tutti

Il 29 maggio alle 18 in Largo Magna Grecia si svolgerà l’iniziativa “Difendiamo il mercato Metronio”, una riflessione collettiva sul destino del mercato del Morandi, sulla sua storia e sulle possibili prospettive per farlo tornare a vivere.

Continua a leggere